ECCO TUTTE LE SITUAZIONI IN CUI È MEGLIO NON PESARSI - Studio di Nutrizione e Salute | Dott.ssa Chiara Fantera - Biologa Nutrizionista

Vai ai contenuti

ECCO TUTTE LE SITUAZIONI IN CUI È MEGLIO NON PESARSI.

Scendete dalla bilancia, non è necessario ossessionarsi tutti i giorni. Anche perché le oscillazioni di peso sono temporanee e “finte”, quindi non vale la pena prendersi uno spavento se si vedono i chili sulla bilancia cambiare per eccesso o per difetto dalla mattina alla sera. Secondo una ricerca, le donne si pesano mediamente 115 volte in un anno.
Anzi, ci sono alcuni giorni in cui dovreste proprio evitare la bilancia, misurarsi una volta alla settimana è più che sufficiente.
Quei giorni in cui vedere due chili in più vi metterebbe gratuitamente di cattivo umore o vi farebbe sentire automaticamente più in carne anche se, in realtà, agli occhi degli altri e davanti allo specchio non lo siete. Un po’ come quando siete consapevoli di esservi abbuffate a cena e il giorno dopo vi sentite subito meno in forma. Razionalmente sapete che non è possibile, ma voi vi vedete come un elefante con indosso un paio di ballerine.
Evitate di pesarvi quando:
Avete mangiato molto la sera prima: la bilancia potrebbe anche segnare fino a due chili in più. Ma si tratta di liquidi e la situazione rientra in un solo giorno. Quindi, niente panico.
Se avete mangiato salato, dopo un sushi o una pizza: la variazione si verifica in relazione ai liquidi extra-cellulari e alla quantità di sodio ingerita.
Dopo un allenamento intenso: aspettate almeno due giorni quando avete reintegrato i nutrienti necessari per i muscoli. Lo squilibrio elettrolitico, causato dalla perdita di sali minerali, favorisce il ristagno di liquidi.
Avete il ciclo (anche dalla settimana prima): si tratta di ritenzione idrica influenzata dagli ormoni che trattengono i liquidi. Non è quindi un deposito di massa grassa.
Avete l’intestino pigro: ovviamente la quantità di cibo presente nell’intestino influenza l’ago della bilancia.
Dopo un viaggio lungo: non pesatevi dopo un volo di 12 ore perché si potrebbe essere creato uno squilibrio elettrolitico che ha come conseguenza la ritenzione dei liquidi.
Dunque, il peso della bilancia non è mai veritiero, perché non percepisce differenza tra massa muscolare, massa grassa e liquidi: ecco perché non credergli (troppo).

Torna ai contenuti